News /

Il 16° Trofeo “Città di Massafra” a Claudio Squeo

Battuto facilmente Gogiashvili. Sette vittorie per la “Quero-Chiloiro”

Il 16° Trofeo “Città di Massafra” si è confermato uno degli appuntamenti sportivi più attesi dell'estate in provincia di Taranto. Ieri sera, intorno al ring montato in piazza Vittorio Emanuele, oltre un migliaio di persone ha seguito i dieci match organizzati dalla “Quero – Chiloiro” senza soluzione di continuità, alcuni dei quali sono stati decisamente spettacolari.

Il trofeo riservato al miglior pugile è stato assegnato al prima serie 81 kg Claudio Squeo, vincitore prima del limite Nika Gogiashvili (Pugilistica Giugliano), seconda serie. Il georgiano naturalizzato italiano era temuto per la sua capacità di trovare il colpo risolutore (7 vittorie su 8 prima del limite in 15 incontri), ma il 22enne molfettese è stato bravo a tenerlo a corta distanza e a torvare spesso la figura dell'avversario. I colpi di Squeo sono stati pesanti, all'inizio della terza ripresa Gogiashvili ha accusato dolori ad una spalla e il medico lo ha fermato.

Ricchi di colpi anche gli altri due confronti “pesanti” che vedevano sul ring pugili massafresi. Il seconda serie supermassimo Giovanni Angiulli ha conquistato l'ottava vittoria in 12 match superando non senza difficoltà Francesco Cesaro (Pug. “Pizzo” Melito), domato al termine di un duro confronto. Una curiosità: ai due angoli, si sono ritrovati da avversari due ex compagni di squadra in nazionale, Aldo Quero e Francesco Pizzo.

Vittoria senza problemi per l'altro idolo locale Giovanni Balestra (91 kg) sull'italo-argentino Javier Angel Spitteller (S. Salvo), messo anche a terra alla fine della prima ripresa.

Tra i pugili locali, lo youth Piero Comegna ha soddisfatto i suoi numerosi e rumorosi fan superando dopo tre equilibrate riprese il bitontino Giuseppe Palmieri, mentre Valerio Montanaro non è riuscito ad andare oltre il pari con Giuseppe Fico, bravo a tenere testa al più quotato avversario.

Anche l'altro portacolori della Jtakyoei Casamassima, Marco Boezio, ha strappato un verdetto di parità, a Francesco Castellano, al quale non è riuscito il solito ultimo round per conquistare la sesta vittoria consecutiva.

Abbastanza facili i successi dello junior Angelo Magrì sul campano Antonio Turco, dello junior Christian Morabito sul bitontino Marco Marino, dello youth Luigi Portino sul pesarese Alessio Biffone.

Unica nota stonata per la “Quero – Chiloiro” la sconfitta di Aldo Battista, battuto dal più giovane e ben impostato Francesco Macchia, del Boxing Team “Di Marco” Pescara.

Il bilancio per la “Quero – Chiloiro” è di 7 successi, 2 pari ed una sconfitta. Una bella soddisfazione per la società tarantina, che a Massafra trova tanti amici pronti a sostenere i suoi sforzi organizzativi, a partire dal promoter locale Giovanni Laneve per passare alla locale amministrazione comunale.

A premiare Squeo a fine serata lo stesso Laneve ed il fratello di Giandomenico Larato, il giovane pugile massafrese scomparso lo scorso anno a soli 20 anni, ricordato anche in questa occasione.


ALBO D'ORO CITTA' DI MASSAFRA: 1987, 1988, 1990: Armando Briganti. 1999: Cataldo Quero. 2000, 2001: Luciano Panettieri. 2002: Michele Mottolese. 2003, 2004: Cataldo Quero. 2007: Emanuele Lanzalonga. 2008: Cesare Tricchinelli. 2009: Danilo Paracolli. 2010: Luca D'Albenzio. 2011: Giovanni Balestra. 2012: Valerio Montanaro. 2013: Claudio Squeo.

Pubblicata il 26.08.2013 Torna indietro