News /

TENNISTAVOLO, IL CTT TARANTO PIEGA CASTELLANA IN AMICHEVOLE

All'apparenza amichevole, ma, nel complesso, una gara intensa di emozioni e spettacolo, dal primo all'ultimo minuto. Tra la Pantaleo Taranto e il Fiaccola Castellana, prescindendo dall'ottimo risultato conseguito dei ragazzi di Čekić, a vincere non è di certo stata la noia, bensì il sano agonismo. L'occasione è per di più propizia per inaugurare la nuova targa, posta all'esterno della struttura di via Viola.
'Ab initio', le due squadre, salite sul tappetino per testare le proprie condizioni in vista dei rispettivi prossimi impegni di campionato, hanno sudato le proverbiali sette camicie pur di accaparrarsi il successo finale, quantunque ininfluente. 
Privo del nazionale maltese Bajada, il quotato Castellana (serio candidato alla promozione in A2) si presenta in riva allo Ionio munito dei Coletta Brothers e dell'ex di turno, Antonio Carbotta, già artefice di ottime stagioni in rossoblu. Di contro, il trainer di Podgorica può disporre dell'intero organico. Convocato, quale riserva, il 16enne Sperti.
La copiosa mole di gioco, prodotta sino alle 20.45 di sabato 8 novembre, ha visto per protagonisti, tra le file degli ionici, un super Alessandro Piaccione, autore di due punti rimediati contro Francesco Coletta ed Antonio Carbotta. Bene anche Gasić, il quale, dopo il 'flop' del primo incontro, si rifà nei due successivi, apponendo altresì il sigillo finale alla vittoria. Buona, nell'insieme, la prova sfoderata dal macedone Stamenkovski, che dapprima s'impone su Francesco Coletta e, in seguito, sfiora il secondo punto, provando a capovolgere il 2 a 0 iniziale ad appannaggio di Carbotta (3-2 il finale in favore del pongista brindisino). Gloria, al primo match-point, anche per Marco Sperti, atleta della Expert, seconda espressione tarantina, militante in C2: per il 'baby' tarantino, l'ebbrezza di un esordio, benchè non ufficiale, tra i 'big'.
Testa e cuore ora rivolti alla sfida interna contro Casamassima: la posta in gioco è massima, niente sconti per l'occasione nè disattenzioni.
Frattanto, nel Torneo Regionale di 3^Categoria di Molfetta, ottimo bronzo per Alessandro Piaccione, che, nel Singolo Maschile, riesce a sbaragliare una folta ed agguerrita concorrenza. Si arresta nella fase a gironi il cammino dell'inossidabile Antonio Marossi.

Pubblicata il 12.11.2014 Torna indietro