News /

NUOTO E PALLANUOTO, ANCORA SORRISI IN CASA MEDITERRANEO SPORT

Subito miglioramenti, subito risultati importanti. La prima uscita 'ufficiale' della Mediterraneo Sport nel settore nuoto ha subito confermato la bontà del lavoro impostato dal tecnico Roberto Bechis e dai suoi collaboratori per la nuova stagione.
Il debutto 2014/15 si è svolto a Modugno per la prima delle tre giornate di qualifica per l'ammissione ai campionati regionali assoluti di dicembre.
Il bilancio iniziale è positivo: tutti gli atleti impegnati hanno fatto registrare buone prestazioni cronometriche, migliorando le proprie prestazioni rispetto a dodici mesi fa. Altri hanno già stabilito il proprio record personale, a conferma di una maturazione costante.
In particolare hanno fatto registrare sensibili miglioramenti rispetto al 2013 Esposito nei 100 sl e 200 rana, D'Alessio nei 100 e 400 sl, Benefico nei 100 sl e 200 dl, D'Ippolito e Milano nei 200 rana, Liuzzi nei 200 rana e 100 do. Leggeri progressi per Folesani nei 100 sl, Semeraro e C. Squitieri nei 100 do. Hanno confermato i tempi dello scorso anno Ardito nei 100 sl e 100 mi, Ditinco nei 100 e 400 sl, Troia nei 100 sl.
Ottime notizie, infine, per tre debutti: bene Auletta nei 100 sl e 100 mi; convincente Agrelli nei 200 ra ad un secondo e 8 decimi dal tempo limite per i campionati italiani giovanili; da applausi M. Squitieri che nei 200 ra ha raccolto uno splendido 2'33' che gli ha già consentito di qualificarsi ai campionati italiani giovanili.
Anche la pallanuoto targata Mediterraneo continua a sorridere. Una notizia di rilievo è, infatti, giunta dal Comitato Regionale della Fin, la Federazione Italiana Nuoto. Ben sette atleti del club ionico, allenati da Igor Martinovic, sono stati convocati dal tecnico federale Massimo Tafuro per il raduno collegiale che si svolgerà a Bari sabato 15 e domenica 16 novembre.
I prescelti sono Giovanni Donadei (2001), Sharim Renna (2000), Umberto De Giorgio (2000), Carlo Orlando (2000), Federico Latanza (2000), Augusto De Bellis (2001) e Mattia Lovelli (2002).
Grande la soddisfazione dell'intera dirigenza e dello staff tecnico, come sottolinea il direttore sportivo Massimo Donadei. 'Un grazie particolare - sottolinea - va al coach Martinovic e a tutti gli allenatori per la crescita che i ragazzi stanno dimostrando. Ai ragazzi che sono stati convocati dico che questo non è l'obiettivo finale, ma solo un passaggio intermedio che serve a mettersi in evidenza. Bisogna quindi impegnarsi al massimo e dimostrare di essere all'altezza della convocazione. Allo stesso tempo esorto tutti gli altri, non convocati, che quotidianamente si impegnano con lo stesso ardore ed impegno, a continuare a lavorare con serietà e solerzia, perché prima o poi i risultati arriveranno'.

Pubblicata il 13.11.2014 Torna indietro