News /

BOXE, TERZO SCUDETTO GIOVANILE DELLA QUERO-CHILOIRO DEL 2014

Terzo scudetto della boxe giovanile in due settimane. La Quero-Chiloiro Taranto onora e cementa, con successo, il secondo posto come società nazionale italiana attribuita all’attività ed ai risultati ottenuti a livello dilettantistico nel 2013.
L’ultima impresa l’ha firmata ieri, domenica 23 novembre, l’atleta Francesco Magrì che a Trevi, nel perugino, ha conquistato il tricolore nella finale del campionato italiano “Youth” categoria di peso 64 chilogrammi. Decisivo il 2-1 imposto a Florian Hynsellari della Pugilistica Lucchese. 
Prima della finale, la testa di serie numero 1 Magrì aveva piegato ai quarti 3-0 Giuseppe Cossu (Bsa Pavia) ed in semifinale sempre con un risultato rotondo (3-0) il buon pugile Anatolie Ceremus della Padovaring
17 ANNI CHE VALGONO SUL RING  Magrì, invece, nonostante i 17 anni, ha già collezionato 45 vittorie, 7 pareggi e 9 sconfitte nella sua carriera di dilettante. Il giovane boxeur rossoblù, per arrivare alle finali tricolori di Trevi, ha vinto i campionati regionali a Foggia con un record (3 vittorie su 3 match) che gli ha permesso di accedere direttamente a questa fase finale. Il pugile tarantino, quest’anno, ha conquistato il Torneo Azzurrini a Mondovì, bissando il successo dello scorso anno. 
Molte attenzioni su Magrì anche dall’entourage della nazionale azzurra giovanile, a partire dal presidente della Federboxe nazionale Alberto Brasca, presente a Trevi.
“FACCIAMO LA STORIA DELLA BOXE“ A Trevi, Magrì  ha ricevuto dall’angolo del ring i consigli preziosi del maestro benemerito Vincenzo Quero, “anima” della Quero-Chiloiro e nel 1975 campione italiano Pesi Leggieri. Quero parla di Magrì come “un pugile talentuoso, dal carattere e la reattività giusta per arrivare lontano. L’importante è che continui a conservare l’umiltà utile a restare coi piedi ben saldi sul ring e ad ascoltare i consigli dei tecnici della Quero-Chiloiro. La nostra società – continua l’esperto della boxe - con tanti sacrifici, continua ad offrire momenti di sport prezioso a livello psicofisico ed a livello di socialità in una città sofferente come Taranto”.
Trevi ha cristalizzato la stagione della Quero-Chiloiro che, due settimane fa, a Roccaforte di Mondovì, aveva conquistato due tricolori – Junior e School Boy – rispettivamente Michele Lorusso ed Antonio Pastore. Nella stessa manifestazione – categoria School Boy – Elio D’Alconzo aveva conquistato il bronzo. 
 

Pubblicata il 25.11.2014 Torna indietro