News /

BOXE: "CITTA' DI TARANTO", GRANDE SUCCESSO AL PALAMAZZOLA

La quattordicesima firma del Trofeo “Città di Taranto” l’ha messa il diciassettenne Francesco Magrì. Il pugile “Youth” del giro della nazionale azzurra ha svolto il miglior match dell’evento superando ai punti Antonio Musella della Padova Ring. L’atleta campione d’Italia della sua categoria dilettantistica ha firmato una delle 6 vittorie totali conquistate dalla Quero-Chiloiro Taranto al fronte di due sconfitte ed un pareggio nei confronti Veneto e Abruzzo. E’ questo il risultato di una serata stupenda di pugilato, che ha visto confluire al PalaMazzola di Taranto un migliaio di spettatori. E’ mancata nell’immediata vigilia del match l’annunciata adesione della Nazionale slovacca, che avrebbe dovuto affrontare l’Italia, attraverso gli 8 pugili del club rossoblù. Sul ring sono saliti Puglia, Abruzzo, Emilia Romagna e Veneto. “Problemi logistici hanno bloccato gli avversari a casa, ma in pochissimo tempo siamo riusciti ad allestire una riunione dilettantistica di alto livello, con una formazione di atleti che rappresentano il movimento vincente italiano” commenta Cataldo Quero, tecnico ed organizzatore dell’evento.
LA CHIUSURA DI UN’ANNATA SUPER Il 14° Trofeo “Città di Taranto”, che ha chiuso un’annata super della Quero-Chiloiro - si ricordano i tre scudetti giovanili di Lorusso, Pastore e Magrì; il Guanto d'oro e le affermazioni nella Talent League di Claudio Squeo; il bronzo di Paracolli agli Universitari; le medaglie nel Torneo Azzurrini e nella Coppa Italia giovanile; il più alto numero di tesserati in Italia con 56 atleti; il più alto numero annuale di vittorie della storia della società pari a 157 -, è stato organizzato dalla società tarantina, col patrocinio dell'assessorato allo Sport del Comune di Taranto, con la collaborazione di  Federazione Pugilistica Italiana, Coni di Taranto, Uisp Taranto ed il Panathlon Club Magna Grecia. Hanno sostenuto la manifestazione: Pneoil, Security Fire, MMF Materiali Metalli Ferrosi, Commercial Pneus, Centro di formazione per autisti di professione Di Cuia, Ignazio Bari Abbigliamento Uomo, Centro Tirabolli Buonafonte, Ottica Galeone, Santamato Abbigliamento Via Oberdan, Braing Servizi di Ingegneria, Giove Srl, Il tuo Centro Fisiko ed Ecologica Sud. Ha presentato l’evento la giornalista televisiva Rosalba De Giorgi. Commissario di riunione, il delegato provinciale della Federboxe Nicola Causi. 
Tra l’altro, hanno premiato gli atleti vincitori dei match, il delegato provinciale del Coni Giuseppe Graniglia, il presidente del Panathlon International e tra gli arbitri della riunione Michele Contino, ed il presidente del Panathlon Club Magna Grecia prof. Giuseppe Candreva.
SPETTACOLO SUL RING Francesco Magrì – oro al Torneo Azzurrini Youth e Campione italiano Youth 2014 - conferma il suo talento, firmando la vittoria numero 46 della sua giovane carriera, superando Lorenzo El Mekki della Sauli Boxe Avezzano, che è stato bronzo ai Campionati Italiani Youth. Gli altre vittorie della Quero-Chiloiro portano queste firme: l’azzurro agli Europei Juniores Christian Morabito attua una prova pulita e luminosa con il colombiano da 12 vittorie su 24 match in carriera Luis Daniel Rodriguez Giraldo della Padova Ring; Il campione italiano School Boy Antonio Pastore conduce un match vitale e tagliente con il bronzo italiano School Boy dell’Accademia Pugilistica Portoghese Bari Flavio Fraccalvieri; Lo Junior/Youth Cosimo Attolino, bronzo ai campionati regionali, fa valere il suo fisico reattivo e l’agonismo nei confronti del moldavo della Ravenna Boxe, argento al Torneo Nazionale Italia Youth,  Alexandru Postu; con accademico atteggiamento e cattiveria agonistica, la Youth diciottenne Marialaura Spartera dimostra di essere in crescita, sbaragliando la 16enne Matilde Bicciato della Padova Ring; il 18enne Massimo Rosato frusta il bronzo ai campionati italiani Junior l’abruzzese Lorenzo El Mekki.
Due sconfitte per la Quero-Chiloiro: l’Elite bronzo ai campioni regionali Marco Boezio con il record-man della riunione (104 vittorie su 137 match in carriera) Davide Festosi della Padova Ring; lo Junior-Youth Armando Tassiello con Gianluca Valente della Sauli Boxe Avezzano. Conclusosi in pareggio il match intenso ed equilibrato tra gli altri due Elite senza caschetto Francesco Castellano (l’oro regionale della Quero-Chiloiro) ed il bronzo regionale della Pugilistica Taranto Giuseppe Fico.

Pubblicata il 22.12.2014 Torna indietro