News /

BOXE, TEMPO DI BILANCI PER LA QUERO-CHILOIRO. 2014 DA INCORNICIARE

Il 2014 della Quero-Chiloiro si è chiuso degnamente dopo un anno che l’ha vista brillare come seconda società in Italia - su oltre 700 – per numero di riunioni organizzate e risultati ottenuti a livello dilettantistico. In attesa del verdetto 2015, relativo alla stagione appena conclusa, la società tarantina comunica i risultati delle riunioni ottenute nei giorni scorsi a Matera e Brindisi, che avevano anticipato il magico “Trofeo Città di Taranto” segnato da 6 successi nei confronti degli avversari di Puglia, Veneto e Abruzzo.
LA RIUNIONE DI MATERA 
Sette successi e due pareggi della Quero-Chiloiro nella riunione organizzata presso la Palestra Phoenix di Matera, ospite dell’Accademia Pugilistica Panettieri. Miglior pugile è stato eletto Alfredo Tagliente (Youth 60 kg, poker di vittorie in carriera), che si è imposto nella rivincita su Leonardo Di Muro della Boxe Di Palo Canosa dopo la precedente sconfitta di ottobre a Taranto. Le altre vittorie della Quero-Chiloiro sono state firmate da: Giuseppe Di Pierro (Senior 69 kg) su Angelo Montemurro (Phoenix Matera), Marco Cimadomo (Senior 60 kg) su Sabino Orbello (Boxe Di Palo Canosa), Fabio Nistri (Youth 69 kg) su Massimo De Lauretis (Pugilistica Rosetana), Francesco Castellano (Elite 75 kg) su Emmanuel Liriano Bautista (Pugilistica Di Giacomo), Antonio Pastore (Schoolboy 65 kg) su Flavio Fraccalvieri (Pugilistica Portoghese Bari), Giovanni Leccese (Junior 75 kg) su Vincenzo Maggio (Pugilistica Taranto), Giuseppe Fico (Elite 69 kg) su Nicola Valerio (Pugilistica Pescara). Finito in parità il match tra Antonio Pignatelli (Junior 75 kg della Quero-Chiloiro) e Gabriele Di Liddo della Boxe Di Palo Canosa.
Altri successi materani: l’Elite 2^ Serie di 64 kg della Phoenix Virginia Salomone su Camilla Canonichini (Pugilistica Rosetana); il Senior di 69 kg Francesco Zaccaro dell’Accademia Panettieri su Danilo Fortunato della Boxe Di Palo Canosa.
LA RIUNIONE DI BRINDISI 
Due vittorie e quattro pareggi della Quero-Chiloiro nella riunione organizzata a Brindisi presso il PalaMelfi, ospite della società gemellata Pugilistica Rodio. Miglior pugile è stato Christian Mariano (Senior 60 kg, giunto alla nona vittoria in carriera su 24 match), che ha battuto Khanallah Mohabte dell’Avolio Ferrari Castrovillari. Gli altri successi pugliesi sono stati firmati da: Francesco Zaccaro (Senior 69 kg, Accademia Panettieri) su Danilo Fortunato (Boxe Di Palo); Piero Martucci (Junior 80+ kg, Rodio Brindisi) su Dmytro Korolov (Phoenix Matera) e Giuseppe Fico (Elite 69 kg) su Nicola Valerio della Pugilistica Pescara. Le altre sfide sono finite in parità: Junior 75 kg Antonio Vinzi (Quero-Chiloiro) con Francesco Di Vasto (Avolio Ferrari Boxe), Senior 75 kg Gaetano Schillaci (Quero-Chiloiro)  con Mattia Moscara (Rodio Brindisi), Junior 57 kg Antonio Pignatelli (Quero-Chiloiro) con Gabriele Di Liddo (Boxe Di Palo) e Senior 69 kg Giuseppe Di Pierro (Quero-Chiloiro) con Nicola Valerio (Pugilistica Pescara). 
EMIGRAZIONE DA TARANTO 
“La riunione di Brindisi – evidenzia il tecnico Cataldo Quero – ha fatto parte del Trofeo dell’Amicizia, un evento giunto alla decima edizione in soli tre anni. Questo è sintomo di carenza infrastrutturale della città di Taranto, perché una società storica come la nostra, la Quero-Chiloiro, giunta ai suoi 45 anni di vita, è costretta ad emigrare trovando ospitalità in strutture di fuori provincia pure di onorare la nobile arte del pugilato, facendo crescere i propri allievi. Il Trofeo dell’Amicizia – spiega Quero – nasce proprio come denuncia da parte della nostra società sportiva nei confronti di un malessere istituzionale, caratterizzata da una politica sportiva disattenta nei confronti di realtà fatte di passione e volontariato come la nostra. Ma noi continuiamo a portare alto il nome di Taranto in tutta Italia, riuscendo ad organizzare eventi fuori dai nostri confini provinciali”. 

Nella foto un momento della cena sociale targata Quero-Chiloiro
 
 

Pubblicata il 7.01.2015 Torna indietro