News /

BASKET IN CARROZZINA, I BOYS TARANTO CADONO CON LA CAPOLISTA

Piove sul bagnato. Con questa battuta si può sintetizzare il momento critico che stanno attraversando i Boys, scesi decimati anche ieri (sabato), nella tana della capolista Lupiae Lecce, stavolta per l’assenza forzata causa influenza del playmaker Todaro e della guardia Donvito, giocatore che, a causa di una difficile malattia,  è impegnato solo nelle vesti di vice allenatore.
Non è bastato un coriaceo Sansolino (25 punti per lui) ad evitare la sconfitta (60-40 il risultato, maturato fin dal primo quarto finito 20-6). Buona anche la prova di Latagliata (5 punti), autore tra l’altro di uno spettacolare  canestro da 3 punti da centrocampo allo scadere dei 24” nel terzo quarto che ha fatto alzare in piedi ad applaudire il numeroso pubblico presente sugli spalti del Palasport Ventura di Lecce.
E' evidente che in queste condizioni fisiche precarie, con una formazione già a corto di sostituzioni, è difficile aspirare a posizioni di vertice, in un campionato in cui la differenza la fanno le squadre complete in ogni reparto. 
Ritornando alla gara, ancora una volta bisogna riconoscere i giusti meriti alla compagine allenata dal tecnico Andrea Campanile il quale, in sinergia con l’esperto Gianluca Stella, ha sapientemente costruito un team in grado di fare il salto di qualità per aspirare almeno ad un posto nei play-off promozione che quest’anno verranno svolti a Parma dal 27 al 29 marzo. 
I 14 punti in classifica a punteggio pieno la dicono lunga sulle chance che i salentini hanno per raggiungere l’obiettivo maturato dopo tanti anni di lavoro, anche se resta da superare lo scoglio dello scontro diretto contro i palermitani della Panormus.
Per i Boys Taranto, questo campionato serve da esperienza per una società nuova con un roster da costruire del tutto. Le gare di questo periodo servono per dare ampio minutaggio a giocatori provenienti dalla panchina come Gallipoli, Pastore, D’Ambra, Labellarte i quali danno il loro contributo prezioso in campo soprattutto in situazioni di emergenza.
Una sconfitta dunque che non deve far abbassare il morale perché l’obbiettivo resta comunque un degno terzo posto, magari con un pizzico di fortuna si potrebbe ricavare qualche altra soddisfazione per i giocatori ma anche per i nostri tifosi, meritevoli di ben altri risultati.
La squadra osserverà un nuovo periodo di riposo dettato dal particolare calendario. Il prossimo appuntamento è fissato il 1° marzo in casa conro la Viola Basket Reggio Calabria.

Pubblicata il 10.02.2015 Torna indietro