News /

TENNISTAVOLO: INARRESTABILE LA CORSA DEL CTT TARANTO

Ben ventuno le camicie sudate (tre cadauna), per avere ragione di un ostico Casamassima 'A', disposto a dare la carne e l'anima in quello da considerarsi alla vigilia il confronto dell'anno. Per i baresi, l'ultima torcia accesa, che ancora fievole illumina il corridoio per la B1. Puntualmente spenta.
Perchè la Olio Pantaleo, alla stregua di un mezzo spalaneve, continua a sgomberare la sua strada verso la promozione da insidie, piccole e grandi.  Il 5-4 finale, frutto della determinazione e della caparbietà del piccolo reggimento di Čekić, con quest'ultimo intento, nella settimana appena trascorsa, a disporre pedine e scacchiere in vista dello scontro. Due punti 'pro capite' per Stamenkovski e Piaccione, decisamente più tonici dello sloveno Gašić, tutt'altro che in giornata. Per il macedone, dapprima una brillante imposizione sull'esperto Troilo (vittorioso, invece, nella gara di andata) al termine di un incontro tiratissimo (3-2), in seguito decisivo nell'ultimo match-point, lesto nella circostanza a battere tensione e Abaticchio (sconfitto per 3 a 1); unico neo, il rosso rimediato durante lo scontro con Salvemini. Bene anche Piaccione, il quale, malgrado un lungo 'stop', fa un succulento spuntino di avversari (nella fattispecie, Salvemini e Abbaticchio), riuscendogli però indigesto quello a base di Troilo. Unico punto, al 'fotofinish', di Gašić ('out' al cospetto di Troilo e Abbaticchio) contro Salvemini: il gigante di Lubiana è la copia sbiadita di quello visto all'opera nel corso delle precedenti uscite.
In questo modo, in virtù dell'epica spedizione in terra barese, è giunta l'ora di innestare la quinta per la corsa verso il traguardo. L'unica avversaria in pista resta Catanzaro: guai ad abbassare la guardia.

ALTRI RISULTATI: Ancora una sconfitta per la Gruppo Expert Cavallo, che cede tra le mura amiche all'Olimpia Martina. Non bastano un doppio Marossi e il punto realizzato da Buccolieri per avere regione degli itriani, vincitori per 5 a 3, grazie all'ottima 'performance' di Convertini. A cagione di questo insuccesso, la formazione ionica resta ancorata al penultimo posto, a -2 dalla zona salvezza.
Sorride, in D1, la Givova, che riprende la corsa, momentaneamente interrotta con la sconfitta nel 'derby', imponendosi per 5-2 sul Fiaccola 'D' Castellana. Uno scatenatissimo Tundo appone per ben tre volte il sigillo alla vittoria, accanto ai due di Vipera. Resta, pertanto, inviariata la distanza dalla inseguitrice, il Pugliavventura, lontano due punti. Nel medesimo campionato, 'stop' per il C.T.T., che deve arrendersi in casa del quotato Utopia Lecce per 5 a 3: di Carelli (2) e Grassi i punti per i rossoblu. 
In Serie D2, uno sfortunato C.T.T. si piega al Magna Grecia 'A' (primo della classe) per 5-4. Due punti per Leone e uno a testa per Giannico e Di Tommaso risultano vani al cospetto dei colpi degli avversari, pur in notevole difficoltà.

Pubblicata il 17.03.2015 Torna indietro