News /

PALLANUOTO: MEDITERRANEO SPORT UNDER 17 OK CONTRO CROTONE

Un nuovo tour de force, un'altra settimana dai due volti per la formazione Under 17 della Mediterraneo Sport. Il bilancio dell'ultima giornata, propone due facce della stessa medaglia: successo meritato contro Crotone, sconfitta onorevole con la corazzata Cosenza.
Il primo incontro si svolge a Bari e vede trionfare i "leoni" di Igor Martinovic di un soffio: Crotone cede 6-5 al termine di un match equilibrato e combattuto fino all'ultimo secondo. La partita degli ionici è un capolavoro tattico: i calabresi mettono il naso in avanti, i tarantini rincorrono prima di conquistare il meritato sorpasso.
E' la storia della prima frazione: gli ospiti passano sempre in vantaggio ma non riescono ad acquisire un margine superiore allo scarto minimo. La Mediterraneo insegue senza ribaltare il punteggio. Il secondo tempo addirittura (evento rarissimo) si conclude nel segno dell'equilibro più totale: nessuno segna, il risultato non si schioda dal 2-3.
Il terzo quarto sembra preludere ad un cambio di scenario: il pareggio di Orlando legittima pensieri positivi, ma la reazione crotonese è immediata e porta gli ospiti sul doppio vantaggio (3-5). Non è, però, un segnale: è solo l'ultimo sussulto. Taranto accorcia le distanze e poi, nell'ultimo periodo blinda la vittoria con due reti, siglate da Caricasole e Bando, senza subirne. L'incontro finisce 6-5 e premia la caparbietà "mediterranea"; nello "score" spiccano la doppietta di Renna e le reti singole di Orlando, Latanza, Caricasole e Bando.
Questo il tabellino dell'incontro:
MEDITERRANEO SPORT-RARI NANTES CROTONE 6-5 (2-3, 0-0, 2-2, 2-0)
MEDITERRANEO SPORT TARANTO - Bechis, Fabiano, Caricasole 1, Orlando 1, Latanza 1, De Giorgio, Renna 2, Kiakidis, Musciagno, Bando 1, Scarnera, Giandomenico, Caramia.  All. Martinovic.
RARI NANTES L'AUDITORE CROTONE - Sibilla, Labonia, Amatruda, Fusto, Vasovino, Ciligot, Candigliota 2, Camposano, Basile, Giardino, Chiodo 2, Oppido, Cavallaro 1. All. Arcuri.
Arbitro - Di Blasio.

Nulla da fare, invece, per gli ionici nella battaglia contro la capolista Cosenza nella piscina di Modugno. Non c'è stata storia. Il risultato finale di 7-13 è anche il prodotto del graduale rilassamento dei cosentini che, dopo aver messo al sicuro il risultato hanno ben pensato di rallentare i ritmi. 
Nei primi due tempi la marcia dei calabresi è stata trionfale fino allo 0-7: soltanto dopo Renna è riuscito ad inaugurare il novero delle reti ioniche. Dal terzo quarto in poi l'incontro ha vissuto uno sostanziale equilibrio. Il tempo migliore degli uomini di Martinovic è stato proprio l'ultimo, l'unico conclusosi col successo parziale dei "leoni" tarantini (3-1).
In casa Mediterraneo la statistica premia le doppiette di Latanza e Renna e i gol singoli di Kiakidis, Musciagno e Bando.
Questo il tabellino:
MEDITERRANEO SPORT-COSENZA NUOTO 7-12 (0-2, 2-6, 2-3, 3-1)
MEDITERRANEO SPORT TARANTO - Bechis, Fabiano, Caricasole, Orlando, Latanza 2, De Giorgio, Renna 2, Kiakidis 1, Musciagno 1, Bando 1, Scarnera, Giandomenico, Caramia.  All. Martinovic.
TUBISIDER COSENZA NUOTO - Morrone, Cerchiara 5, Assunto, Bartolomeo 1, Amato 1, Ponte, Giordano, Aloi, Mascaro, Bosco 4, Altomare 1, Stellato, La Pera. All. Bartucci. 
In classifica il successo conquistato con Crotone ha permesso alla Mediterraneo di agganciare e sorpassare (per differenza reti) i "cugini" della Rari Nantes Taranto a quota 9 e di raggiungere il quinto posto. Il calendario, adesso, propone proprio il derby da affrontare in trasferta.
Un'occasione in più per i ragazzi del ds Donadei e del tecnico Martinovic per distanziare la Rari Nantes in classifica. Le emozioni continuano. 

Nella foto Martinovic e Donadei

Pubblicata il 16.04.2015 Torna indietro