News /

NUOTO: "MEMORIAL LORUSSO", PIOGGIA DI MEDAGLIE

L'onda lunga dei successi della Mediterraneo Sport non si ferma mai. L'ennesima conferma è arrivata dalla partecipazione all'ottava edizione del prestigioso Memorial Lorusso in terra di Bari. Il team tarantino ha chiuso la kermesse al 10° posto in classifica generale su 51 società, arrivate da Abruzzo, Basilicata, Campania, Lombardia, Lazio e Puglia: un risultato di eccellenza in una competizione che ha visto la partecipazione di circa 782 nuotatori, tra cui quattro componenti della Nazionale Italiana, medagliate a livello continentale e mondiale: Elena Di Liddo, Silvia Di Pietro, Elena Gemo e Erika Ferraioli.
Il medagliere si è rivelato ancora una volta sontuoso: 3 ori, 7 argenti, 4 bronzi per un totale di 14, con 12 atleti a punti. La rappresentativa della Mediterraneo ha annoverato 27 atleti, 15 di categoria e 12 esordienti.
Sei i 'leoni' arancioblù giunti a medaglia: Francesca Agrelli ancora una volta ha sbaragliato il campo conquistando il 1° posto nei 50 ra con 36”04, il 1° nei 100 ra con 1'18”11, 2° nei 200 mi con 2'33”90, 2° nei 200 ra con 2'47”32. Giornata super per Marco Squitieri 1° nei 200 ra con 2'36”29, 2° nei 200 mi con 2'24”18, 2° nei 50 ra con 34”44, 3° nei 100 ra con 1'15”90; ottimi tempi anche per Emanuele Benefico (2° nei 200 fa con 2'15”96, 3° nei 100 fa con 1'01”72), Chiara Esposito (3° nei 50 ra con 37”80, 2° nei 200 ra con 2'51”91), Simone Luccarelli (3° nei 200 do con 2'26”20) e Flavio Matacchiera (2° nei 50 fa con 31”10).
Francesca Agrelli, tra l'altro, ha già conquistato il tempo minimo per partecipare ai Campionati Italiani che si svolgeranno a Roma dal 7 al 9 agosto.
Ma il Memorial Lorusso è stato importante anche perché ha permesso a tutti i nuotatori ionici di misurarsi in una due giorni davvero impegnativa sotto il profilo tecnico e ambientale, svolta in una vasca da 50 metri e sei corsie. Gli esordienti, alla loro 'prima' in vasca lunga, hanno potuto fare esperienza in vista delle prossime competizioni. Già nel fine settimana il gruppo della Mediterraneo Sport, coordinato dal tecnico Roberto Bechis e dal direttore sportivo Massimo Donadei, sarà impegnato a Cosenza, ancora in vasca lunga.

PALLANUOTO, U. 15 A CORRENTE ALTERNATA
Un cammino a corrente alternata. La formazione U. 15 della Mediterraneo Sport continua a viaggiare tra vittorie e sconfitte, proprio come è avvenuto nello scorso week-end. Il sabato è arrivato il ko contro la Waterpolo Bari 1 con il risultato di 4-6, la domenica è giunta la nettissima vittoria con la Bio Sport Conversano con il punteggio di 15-3.
I due risultati hanno momentaneamente allontanato gli ionici dalla vetta della classifica, ora ad appannaggio del Modugno con 36 punti; Mediterraneo e Waterpolo Bari 1 seguono a tre lunghezze di distacco.
Proprio contro i baresi è arrivata una sconfitta pesante: il gruppo guidato da Igor Martinovic è partito nel modo migliore, giungendo a comandare il match per 3-1 nel corso del secondo periodo. La rimonta dei padroni di casa è stata lenta (3-3 alla fine del terzo quarto) e inesorabile (tre gol nell'ultima frazione) e Taranto non ha saputo più scuotersi fono al 6-4 finale a favore degli adriatici. L'unica consolazione è stata rappresentata dalla doppietta di Latanza e dalle reti di De Giorgio e Scarnera.
Tutto sin troppo facile, invece, nel giorno successivo contro la Bio Sport quinta in classifica. Dopo due tempi la Mediterraneo era già sul 9-0, la differenza di qualità non ha lasciato scampo agli ospiti.
Nel tabellino sono entrati Lusso (poker), Gentile (tripletta), Orlando, F. Latanza e Pinna (doppiette), Caramia, Le Piane e P. Latanza.
Ora il 'sette' arancioblù è atteso dalle sfide con Impero Fasano (31 maggio) e Aemme Lecce (2 giugno).

Nella foto Francesca Agrelli

Pubblicata il 28.05.2015 Torna indietro