News /

SCHERMA, ANCHE I TARANTINI AL FLASHMOB DEL 6 SETTEMBRE

Cinque continenti, un’unica grande macchia bianca. Sta tornando fencing mob, l’iniziativa lanciata lo scorso anno dalla Federazione Italiana Scherma per portare la scherma fuori dalle sale e far conoscere a quante più persone possibile questo sport meraviglioso. Un fil rouge che unisce tutto il Mondo. Una scommessa vinta alla grande, al punto che è stata immediatamente rilanciata non appena andata in archivio la prima edizione.
 L’appuntamento è fissato per il 6 settembre, e già da tutto il Mondo sono fioccate le partecipazioni. Dall’Europa all’America per arrivare fino all’Australia, i luoghi più caretteristici di ogni città – piazze, monumenti, viali – saranno  percorsi da un corteo pacifico e gioioso di schermidori e schermitrici di tutte le età con l’obiettivo di allargare sempre di più il consenso verso uno sport che tante gioie dà all’Italia nel Mondo e che a ogni gara regala sempre emozioni e grande spettacolo.Ma che purtroppo, perlomeno nel nostro paese, è poco conosciuto se non con l’eccezione delle imprese compiute in occasione di Olimpiadi e Mondiali.
Anche il Club Scherma Taranto sarà presente a questo evento mondiale con una rappresentativa dei propri atleti che si riuniranno Domenica 6 Settembre alle ore 18.00  presso la Rotonda del Lungomare da dove partirà il corteo per poi giungere al Ponte Girevole per una breve ed intensa dimostrazione di scherma.
Fencingmob 2015 diventa quindi un’altra occasione per portare la scherma a contatto con il pubblico, nella speranza che nuove leve – siano essi bambini in tenerà età o adulti che vogliono provare l’ebbrezza unica di vestire divisa e maschera – possano ingrossare le fila degli iscritti alle varie sale d’arme. Ma è soprattutto una grande festa, che unisce per intero la famiglia della scherma. 

Pubblicata il 2.09.2015 Torna indietro