News /

BASKET, SCONFITTA CON ONORE PER IL CUS JONICO

Sconfitta con onore per Casa Euro Basket Taranto nell’esordio del suo terzo campionato di Serie B. Al PalaMazzola ha avuto la meglio We’re Basket Ortona che si è imposta per 85-81 trascinata dai 19 punti di Leo e dai 18 di Diomede e Gialloreto. Non ha demeritato il Cus Jonico che con tutte le attenuanti del caso ha trovato buoni spunti su cui lavorare in settimana ma soprattutto i 20 punti di Malfatti, 18 di Circosta e Potì, quest’ultimo al rientro dopo il grave infortunio dello scorso anni e i 14 di Maggio.
Putignano sceglie Maggio, Circosta, Potì, Osmatescu e Malfatti per il primo quintetto cussino. Sorgentone si oppone con Di Carmine, Gialloreto, Brown, Leo e Diomede.
È di Maggio il primo canestro della stagione ed è una tripla, Gialloreto accorcia e sorpassa con due canestri. Potì si scrolla 8 mesi di inattività conquistando fallo al tiro da 3 e infilando i tre liberi successivi. Scatenati Maggio e il capitano rossoblu, già in doppia cifra a quota 10, che confezionano l’allungo rossoblu a metà quarto, 16-11. Sul più bello però il Cus Jonico si inceppa in attacco e permette ad Ortona il soprasso nel finale di quarto quando Brown infila la tripla che porta gli ospiti al vantaggio 19-18.
La luce si è spente per Taranto che non riesce a riaccenderla nemmeno in avvio di secondo quarto, arrivano solo punti isolati dalla lunetta, con Circosta mentre Ortona pur senza esagerare trova con Gialloreto, Diomede e Musso i canestri per il +10, 28-18 a metà quarto. Putignano continua a ruotare i suoi, è Malfatti a rompere il sortilegio del canestro su azione con 4 punti in fila che riportano da -11 (tripla di Diomede) a -7 Casa Euro costringendo coach Sorgentone al time out. Ortona si sveglia grazie ai soliti Gialloreto e Diomede ma Casa Euro ha un Maggio in più che conquistando falli e canestri porta i suoi all’intervallo sotto “solo” 33-38.
Circosta esce carico dagli spogliatoi e segna tre canestri consecutivi che riportano Taranto a -1, 39-40. È la correzione vincente di Panzieri a portare il Cus Jonico di nuovo in vantaggio 41-40 al 24’, la tripla di Malfatti segna il 46-44 al 26’. Leo non ci sta e realizza 5 punti in fila che fanno il pari con la tripla di Potì per il 49-49 al 27’. Ancora Leo, ancora Potì per una partita punto a punto che sembra un duello in cui trova spazio il primo canestro anche di Osmatescu che però non cambia la sostanza del 54-55 Ortona con cui si va all’ultimo quarto.
Bagna l’esordio con i primi punti anche Tinto ma Casa Euro va quasi subito in affanno con un paio di forzature punite da Ortona con Di Carmine e Musso per il 65-59 ospite che costringe Al 34’ Putignano al time out. Circosta esce ancora rinvigorito dalla sosta e piazza un filotto di canestri che però vengono resi “vani” dalle triple in sequenza di Comignani e Di Carmine con Ortona che anzi allunga nel finale di quarto complice anche qualche fischio cervellotico arbitrale (lo stesso del derby perso con Martina a tavolino, ndr). Sotto 70-77 Casa Euro però non demorde e con 6 punti di fila di Malfatti che tengono aperta la partita, -3, fino all’ultimo minuto quando Leo segna da sotto mettendo in cassaforte la vittoria di Ortona, nonostante la tripla di Pannella, 85-81.
Per Casa Euro e coach Putignano tante buone indicazioni in vista di un tentativo di riscatto immediato, domenica prossima, a San Severo.


Foto Maffucci

Pubblicata il 28.09.2015 Torna indietro