News /

BASKET, SECONDO STOP PER LA VIRTUS TARANTO

Secondo sconfitta per la Virtus Pallacanestro Taranto nella sua prima avventura in serie D. La squadra di coach Santoro è stata battuta in casa, al PalaBernini di San Giorgio, dal Club Giganti Cisternino che si è imposto per 68-50.
Un cantiere ancora aperto per gli orange che hanno pagato la scarsa esperienza aumentata dalla presenza di soli due senior, Massari e Panzetta, a referto. Eppure l’impatto degli ionici era stato buono nel primo quarto giocato alla pari e deciso solamente da una “preghiera” a fil di sirena degli ospiti che chiudevano avanti 20-18. Ma è nel secondo quarto, così come a Santeramo una settimana fa, che la partita si decide in negativo per i virtussini. Stavolta però ci si mette anche la coppia arbitrale che carica di falli gli orange e mandando sistematicamente Cisternino ai tiri liberi: il 31-46 con cui si va all’intervallo ne è la conseguenza.
Dopo il riposo la partita torna sui binari dell’equilibrio, la difesa della Virtus riesce a limitare Agrusta (14) e Pepe (16) ma in attacco non riesce a produrre la stessa buona resa nonostante l’impegno dei vari Prisciano e Stola (10), Pentassuglia (9) e De Bellis (7). Cisternino così controlla il match fino all’ultima sirena che sancisce il 68-50 finale.
“Non siamo riusciti a essere continui – ha commentato Jacopo Minafra, asssitant coach alla sua prima esperienza in panchina – bisogna trovare maggiore soluzioni offensive, senza ricorrere troppo alle giocate individuali, possiamo e dobbiamo migliorare”.
E adesso domenica si va a Molfetta.

Il rossoblu Stola (foto Silvestri)

Pubblicata il 6.10.2015 Torna indietro