News /

BASKET: VIRTUS TARANTO, UN KO CHE BRUCIA

Finisce con l’amaro in bocca anche la seconda trasferta consecutive nel Salento per la Virtus Montedoro Taranto che perde a Calimera 76-74 una partita decisa al fotofinish anche da qualche fischio arbitrale un po’ avverso agli orange di coach Santoro.
Partita in equilibrio per tutti e 4 i quarti con la Virtus che senza Fortunato e Pentassuglia si affidava all’esperienza di Massari (17 punti) ma anche all’estro di Conte “libero” da impegni di Serie B con Casa Euro Taranto e “tornato all’ovile” con 15 punti a referto. Bene anche Stola (13) e Prisciano (11) ma tutta la squadra virtussina ha saputo tenere testa al Calimera trascinato dal duo Ferilli (23) e Mazzei (21). Gara decisa nel finale: sul 74-72 a 28 secondi dalla fine Massari va in lunetta e non sbaglia per il 74-74. Palla in mano a Calimera e fallo (dubbio) fischiato alla Virtus a 14 secondi dalla fine: i padroni di casa fanno 2/2 e si portano sul 76-74. Coach Santoro chiama time out e alla rimessa a metà campo Conte va in penetrazione, scarica su Massari che si prende la responsabilità della tripla per la vittoria che non va. A rimbalzo ci va Calimera, il fallo puntuale orange porta due liberi ai salentini a 2 secondi dalla fine. Dalla lunetta Calimera fa 0/2, ci sarebbe il tempo per provare a fare qualcosa ma incredibilmente il cronometro prima che la palla venga presa a rimbalzo e quindi sirena che decreta la fine della partita e la vittoria per Calimera. Poco plausibili, e soprattutto contro regolamento, le spiegazioni dell’arbitro sulla ripartenza del cronometro in una gara “sicuramente sfortunata” visto anche il tecnico a coach Santoro mentre gridava ai suoi di fare tagliafuori al rimbalzo.
La dirigenza Virtus Pallacanestro comunque traccia un altro bilancio positivo della scorsa settimana: “Ci aspettiamo un finale in crescendo dei ragazzi sotto l'ala protettiva del 'vecchio' Massari. Continuate a crescere ragazzi voi state lavorando per divenire uomini e giocatori e avete scelto il miglior modo quello orange. Per il resto progressi costanti delle nostre squadre che eccellono in tutti i campionati. Aquilotti sempre 'a canestro' e sempre vincenti. Sconfitta dopo due overtime dell'under 14 peraltro decimata dall'influenza. Vince ancora l'Under 15 nella fase gold mettendo in evidenza i progressi di tutti i ragazzi. Contemporaneamente nel Joint The Game al Palafiom una nostra rappresentativa under 14 accede alle fasi regionali. L'under 16 di eccellenza in settimana ha battuto il Mesagne e consolida il primato in testa al campionato. Vince la quinta partita consecutiva la promozione Montedoro con i terribili under 18 che vincono anche la partita infrasettimanale della loro categoria under”.

Massari in lunetta (foto Vito Silvestri)

Pubblicata il 24.02.2016 Torna indietro